Skip to content

AfterShokz OpenMove vs Air: Quali cuffie a conduzione ossea scegliere?

The AfterShokz OpenMove è il modello entry-level nella gamma di cuffie di conduzione ossea, ma batte la sua controparte più costosa l’aria di Aftershokz su alcuni fronti. Ciò non è una sorpresa poiché è più recente, ma è impressionante tuttavia considerando il divario di prezzo tra loro. In questo confronto di Aftershokz, confrontiamo i due per evidenziare le loro differenze e somiglianze. Ma in parole povere, OpenMove è più adatto ai tempi di oggi con funzionalità aggiornate e una migliore qualità audio. Tuttavia, ciò non significa automaticamente che sia la scelta migliore. Dopotutto, l’aria non è esattamente lasciata indietro nella polvere in termini di prestazioni e potrebbe persino fornire un’esperienza complessiva migliore a seconda delle preferenze dell’utente.

Progettazione e adattamento

Nel loro nucleo, le cuffie di conduzione ossea di Aftershokz condividono fattori e funzionalità simili. Ma in questo caso, OpenMove sembra probabilmente migliore dell’aria. In particolare, ha un design più elegante e più snello con meno curvatura. Il fatto è che questo ha un prezzo. Dall’aspetto delle cose, la compagnia ha dovuto tagliare gli angoli qua e là per mantenere il costo di OpenMove. Per prima cosa, ha una qualità costruttiva notevolmente più bassa ed è solo parzialmente realizzato in titanio, sfoggiando ganci auricolari in plastica. A proposito, è scomodo da indossare per lunghi periodi, in parte a causa di tali ganci. Ha magneti nei suoi auricolari che li consentono di scattare saldamente insieme, il che è una soluzione ordinata quando lo mettono via, quindi c’è quello. In confronto, la cornice e la fascia dell’aria sono completamente fatte di titanio e tutto sommato, è fatto con una migliore qualità. Inoltre, i suoi ganci per le orecchie hanno una copertura in silicone per il comfort, rendendo facile da indossare per ore su End. Ad ogni modo, rimangono entrambi in posizione anche con vigorosi movimenti della testa. Hanno anche la stessa resistenza all’acqua e alla polvere IP55. In altre parole, sono perfetti non solo per l’uso quotidiano ma anche per allenarsi. Si noti che OpenMove potrebbe non essere il migliore per esercizi che richiedono ore come ciclismo a lunga distanza o correre a causa del summenzionato problema di comfort.

Qualità del suono

Entrambe le cuffie hanno lo stesso doppio microfoni al rumore e l’intervallo di risposta in frequenza da 20 Hz a 20 kHz. Tuttavia, OpenMove suona meglio, con Premiumpitch 2.0 rispetto a Air’s Premiumpitch+. Ciò significa che offre una ricca qualità audio simile a quella che offre l’Aeropex di fascia alta, ma a un prezzo inferiore. Diversamente, OpenMove ha tre impostazioni EQ: voce umana, standard e modalità auricolare. Lo standard non ha bisogno di una spiegazione, ma per la modalità di booster vocale non iniziata enfatizza le alte frequenze per l’ascolto di audiolibri o podcast. Nel frattempo, la modalità auricolare è progettata per essere utilizzata in combinazione con i tappi per le orecchie inclusi (entrambe le cuffie sono dotate di loro, per il record). Fondamentalmente, compone il basso e il volume per regolare l’effetto di cancellazione del rumore dei tappi per le orecchie. Nell’altra parte, l’aria ha due impostazioni EQ. Inutile dire che il primo è la configurazione predefinita che è sintonizzata per l’ascolto auricolare. L’altro è fatto per essere utilizzato con i tappi per le orecchie, ma a differenza del caso di OpenMove, non è esplicitamente chiamato modalità auricolare.

durata della batteria e connettività

Quando si tratta di batteria, OpenMove e Air condividono molte somiglianze. Per cominciare, sono entrambi classificati per durare fino a 6 ore con una singola carica. Inoltre, entrambi possono fornire una riproduzione per un valore di 2 ore in 30 minuti e possono essere completamente caricati in 2 ore. Tuttavia, la porta di ricarica e la connettività sono dove iniziano a mostrare l’età dell’aria. Per l’esattezza, utilizza una porta micro USB e Bluetooth 4.2. OpenMove si basa sul suo predecessore con USB-C per più compatibilità universale e Bluetooth 5.0 per una connessione più stabile. E prima che chiunque lo chieda, entrambi supportano l’accoppiamento multiPoint.

Verdetto

Per quanto riguarda le specifiche, il AfterShokz OpenMove è migliore su tutta la linea. Vanta Premipitch 2.0 e migliore qualità del suono, Bluetooth 5.0, una porta USB-C per la ricarica e altre impostazioni EQ. Tuttavia, ha un comfort tutt’altro che ideale e una qualità costruttiva, e quelli sono dove l’aria di Aftershokz lo supera. Ciò inclina l’equilibrio a suo favore poiché sembra più premium e la capacità di indossare le cuffie per lunghi periodi è cruciale, soprattutto per gli allenamenti che richiedono ore. Inoltre, è comparabile per la maggior parte, dalla durata della batteria alla resistenza all’acqua e alla polvere. Sarebbe meglio dire che ognuno offre benefici unici invece di dichiarare qui un vero vincitore. In breve, OpenMove è la scelta migliore se hai semplicemente un budget o hai intenzione di usarlo principalmente per ascoltare musica e podcast. L’aria è la soluzione migliore se stai cercando una coppia comoda da indossare e tirarti, diciamo, a lunghe corse.

FAQS

📌 Qual è la differenza tra AfterShokz OpenMove e Air?

Le differenze principali sono che l’OpenMove AfterShokz ha un audio migliore, caratteristiche più moderne come Bluetooth 5.0 e USB-C, più impostazioni EQ e un prezzo inferiore. Tuttavia, l’aria è più comoda da indossare e ha una migliore qualità costruttiva con una cornice e una banda di titanio rispetto alla costruzione part-titanio e part-plastica di OpenMove.

📌 Quale Aftershokz è il migliore?

L’aeropex AfterShokz è considerato le migliori cuffie di conduzione ossea nella gamma dell’azienda, ma non è esattamente il più conveniente. Tuttavia, l’OpenMove meno costoso suona altrettanto buono, con la stessa gamma di risposta in frequenza e Premiumpitch 2.0.

📌 Aftershokz è buono per la corsa?

Sì, modelli come AfterShokz OpenMove e Air hanno una valutazione di resistenza all’acqua e della polvere IP55 e hanno una vestibilità sicura. Tuttavia, il primo potrebbe non essere il migliore per le lunghe corse perché può essere scomodo da indossare per lunghi periodi.

📌 Vale ancora la pena ottenere l’aria AfterShokz?

Sì. Nonostante la sua età, l’aria di Aftershokz è ancora un acquisto decente a causa della sua costruzione, caratteristiche e vestibilità confortevole, anche se ha solo una porta micro USB e Bluetooth 4.2.