Skip to content

ASTRO A40 TR vs SteelSeries Arctis Pro: Quale cuffia da gioco vale l’investimento?

Se hai intenzione di fare molto a casa e giocare nel 2021, non sarebbe una cattiva idea farti una nuova coppia di cuffie da gioco. Uno che non solo ti farà apparire bene mentre schiacci i tuoi nemici virtuali, ma anche di livello di livello di gioco attraverso l’audio di qualità. Due cuffie che hanno catturato l’attenzione dei giocatori per un po ‘di tempo sono l’Astro A40 TR e il Steelseries Arctis Pro, sebbene entrambi ti costeranno un bel centesimo. Per aiutarti a decidere quale è l’investimento migliore per te, ecco un confronto approfondito del loro design, prestazioni e funzionalità aggiuntive.

Design

L’Astro A40 TR assomiglia molto al precedente A40, salvo per alcune modifiche a colori e finiture. È fatto di plastica nera per lo più opaca più alcuni montanti in alluminio sul lato che collegano i tappeti auricolari alla fascia. Ciò consente regolazioni verticali fluide in modo da poter ottenere quella vestibilità perfetta. Per un’esperienza più comoda, i tappeti auricolari sono coperti in memory foam e tessuto morbido e traspirante e la fascia è dotata degli stessi materiali sottostanti. Per quanto riguarda il microfono del boom, è attaccato al tappo auricolare sinistro sebbene sia rimovibile e altamente flessibile. La parte più vistosa della A40 TR generalmente discreta dovrebbe essere i pannelli posteriori delle aurico Plastica nera lucida con dettagli d’argento. Se dai un’occhiata più da vicino, noterai che ci sono lacune sopra questi tag degli altoparlanti e sono presumibilmente lì per far respirare i driver a back-back da 40 mm. Questo migliora anche l’imaging spaziale anche se tende ad esserci molta perdita di suono, quindi è qualcosa di cui essere consapevole se ti trovi con altre persone. In termini di peso, è più leggero del precedente A40 e molti altri modelli di fascia alta là fuori, quindi non ti sentirai appesantito mentre giochi. Per un aspetto minimalista, elegante e tutto matto. Oltre ad essere molto piacevole per gli occhi, è anche ergonomico, i suoi auricolari girevoli imbottiti di cuscini aerodinamici per il massimo comfort. Per quanto riguarda la fascia, ce ne sono due, uno dei quali è imbottito e l’altro è conforme alla forma della testa per fornire una vestibilità perfetta. Quindi sì, è decisamente comodo e puoi indossarlo per ore e ore senza o ferire la testa o perdere la sensazione nelle orecchie. Mentre l’Arctis Pro è l’epitome di un aurico da gioco di classe, hanno un po ‘di protuberanza grazie a loro Le luci a LED che circondano il bordo delle auricolari. Anche il microfono, che puoi girare in qualsiasi direzione e riporre quando non la usi, sfoggia la sua luce a LED che si accende quando la si disattiva. Per coloro che hanno l’aspetto massimalista, tuttavia, la fascia e le coppe auricolari sono rimovibili in modo da poter sempre scambiarli con qualcosa di più funky e accattivante.

Performance

Quando si tratta di giochi oscuri e intensi, l’A40 TR sa sicuramente come mostrare i suoni del destino e della disperazione. C’è molta chiarezza nelle alte mezze e nei massimi in modo da poter aspettarsi che arrivi ringhi del tuo nemico, urla e sibili. Per quanto riguarda le mids basse e basse, c’è molto pugno anche lì in modo da poter davvero sperimentare il botto del super fucile e l’esplosione del lanciarazzi. Non sono solo i giocatori che otterranno un calcio dall’A40 TR, anche se anche gli amanti della musica saranno probabilmente colpiti. Può gestire abbastanza bene le canzoni pesanti, in grado di produrre suoni profondi e completi senza alcuna distorsione. E poiché ha un design aperto, puoi goderti imaging stereo molto distinto. Come per l’Arctis Pro, gli audiofili lo troveranno altrettanto un capolavoro. È in grado di fornire una curva di frequenza EQ ben bilanciata, il che significa che non ci sono dossi distratti nei minimi, nei medi e nei massimi. Quindi, sia che tu stia cacciando un nemico o semplicemente ascoltando tranquillamente la musica, ottieni un’esperienza coinvolgente che non ti farà sentire come se mancasse qualcosa. Il basso non si presenta come travolgente, anche se puoi sicuramente farla riaccendere tramite l’EQ, se vuoi. Ciò che rende davvero impressionante l’Arctis Pro, tuttavia, è il fatto che non c’è molta differenza nel suono tra gli ingressi digitali e analogici. Ciò dice molto sulla qualità dell’auricolare.

Caratteristiche aggiuntive

per circa centinaia di dollari o giù di lì, il tuo A40 TR verrà fornito con Mixamp Pro TR, un mixer per cuffie e un amplificatore compatibile con il tuo PC e Xbox One o PS4 (dipende dalla versione che hai scelto ). Fondamentalmente, colleghi l’auricolare alla porta 3.5 del mixamp e quindi colletti il ​​mixamp al tuo PC o console. La connessione del mixamp al tuo PC ti consente di personalizzare l’audio in molti modi tramite il software Astro Command Center. Ad esempio, puoi giocare con i preset EQ del mixamp attraverso un equalizzatore a cinque bande se non stai scavando le impostazioni predefinite. Puoi anche personalizzare il guadagno del tuo microfono e bloccare i suoni esterni. Puoi anche regolare separatamente l’ingresso del microfono, l’audio di gioco e l’audio di chat vocale. Come per Arctis Pro, viene fornito con il GAMEDAC, un convertitore digitale a analogico che è dotato del proprio circuito di amplificatore. In termini di qualità audio, il Gammed batte sicuramente i convertitori integrati trovati in PC e console. Non solo, ma puoi anche usarlo per personalizzare la tua esperienza di ascolto. Dotato di un display OLED, è possibile regolare il volume, la curva EQ, i colori Sidetone, Chatmix e LED del microfono dal display. A differenza di Mixamp Pro TR, non è necessario aprire un software per accedere a queste impostazioni. Per l’avvio, il GAMEDAC è un dispositivo versatile, dotato di molte opzioni di input tra cui USB, jack audio e porte audio ottiche.

Verdetto

Sembra che l’Astro A40 TR e il Steelseries Arctis Pro sono tutti legati quando si tratta di design, prestazioni e funzionalità aggiuntive. Non puoi nemmeno usare il prezzo per distinguerli perché sono entrambi accessori da gioco costosi che ti restituteranno circa $ 250. Alla fine della giornata, sono due cuffie premium che valgono i loro prezzi pesanti a causa della loro costruzione di qualità e delle eccellenti prestazioni audio. Se vuoi davvero dividere i peli, tuttavia, l’A40 TR ha un leggero mano quando Si tratta di imaging stereo grazie al suo design aperto. Per quanto riguarda l’Arctis Pro, è abbastanza conveniente che puoi accedere a tutte le sue impostazioni tramite GameDAC senza dover utilizzare un software.

FAQS

📌 Vale la pena l’Astro A40 TR?

Mentre l’Astro A40 TR ha un prezzo piuttosto ripido, questo auricolare da $ 250 è premio come arrivano. Grazie alla sua impressionante costruzione e qualità audio, il prezzo è giustificato.

📌 Puoi usare l’Astro A40 TR senza Mixamp Pro TR?

Sì, puoi. Tuttavia, perderai la funzione di audio surround e funzioneranno proprio come un normale auricolare da gioco.

📌 Ne vale la pena il protagonista Arctis Pro?

Proprio come l’Astro A40 TR, il Steelseries Arctis Pro non è l’auricolare più conveniente del mercato. La sua costruzione di qualità, il design ergonomico e le prestazioni eccellenti, tuttavia, valgono la pena fare una pazzia.

📌 Con cosa è compatibile con Gammedac?

Il GAMEDAC è un convertitore versatile dotato di molte opzioni di input tra cui USB, Jack audio e porte audio ottiche.