Skip to content

Blue Yeti vs Rode Podcaster: Quale microfono iniziale dovreste comprare?

Un buon microfono è essenziale se si desidera essere uno streamer professionale, un podcaster o un creatore di contenuti. Probabilmente puoi cavartela con un microfono auricolare se lo stai solo facendo per divertimento, ma se vuoi aumentare la qualità dei tuoi contenuti, allora hai sicuramente bisogno di un microfono dedicato. Il Blue Yeti e il Rode Podcaster sono solo alcuni dei microfoni di avviamento più popolari che puoi acquistare in questo momento. Entrambi sono fantastici per i principianti e per i professionisti. Oggi confronteremo i due e scopriremo qual è l’affare migliore.

qualità costruttiva

Quando si tratta di costruzione di qualità, entrambi i microfoni sono impressionanti. Entrambi hanno una costruzione in metallo che sembra robusto e premium. Puoi dire che entrambi i microfoni possono richiedere un pestaggio e dureranno a lungo. L’eno blu viene misurato a 11,61 x 4,92 x 4,72 pollici (con supporto) e pesa un forte 3,2 libbre. Al contrario, le dimensioni per il podcaster Rode sono 8,46 x 2,05 x 2,05 ed è più leggero, pesando solo 1,4 libbre. Senza lo stand, il blu Yeti è un po ‘più piccolo, ma ancora più pesante. Come per i controlli sui microfoni, troverai un guadagno del microfono e una manopola del volume delle cuffie, nonché un pulsante muto e un interruttore di pickup sul blu sul blu Yeti. D’altra parte, il Podcaster Rode ha solo una manopola del volume delle cuffie, il che significa che è necessario regolare il guadagno del microfono tramite software, che potrebbe non essere così conveniente. Entrambi i microfoni sono compatibili con bracci e supporti per la scrivania standard. Il blu Yeti viene già fornito con un supporto, ma puoi attaccarlo a uno diverso se lo si desidera, poiché è un po ‘basso se posizionato su una scrivania. Il Podcaster Rode viene fornito con un accessorio per l’anello che consente di attaccarlo a un braccio boom o a un supporto per scrivania.

Presenta

Sia Blue Yeti che Rode Podcaster sono microfoni USB e sono anche Plug and Play. È possibile collegare sia un PC desktop o un laptop e puoi iniziare la registrazione il prima possibile. Entrambi i microfoni funzionano con un software di editing e registrazione audio gratuito come Audacity.Une della più grande differenza tra i due microfoni è il loro modello di raccolta. Il Podcaster Rode ha un modello di raccolta cardioide, mentre il blu Yeti ha quattro motivi tra cui scegliere: Cardioide, Bidirezionale, Omnidirezionale e stereo. Puoi scegliere quale schema si desidera abilitare tramite uno switch sul retro del microfono. Su quella nota, Blue Yeti viene fornito con più opzioni di controllo, tra cui il volume delle cuffie, il guadagno del microfono, l’interruttore del pattern di prelievo di cui sopra e un pulsante Mute. Rode Podcaster ha solo una manopola del volume delle cuffie per regolare il volume delle cuffie durante il monitoraggio. Dovrai controllare tutto il resto tramite software o un mixer/interfaccia audio. Quando si tratta di prevenire il rumore indesiderato, il Podcaster Rode è meglio fuori dalla scatola poiché è un microfono dinamico. Per quanto riguarda i plosivi e altri rumore di fondo, si consiglia di ottenere un filtro POP separato per entrambi i microfoni per risultati migliori.

Performance

Il blue yeti è un microfono condensatore, mentre il podcaster di cavalcatura è un tipo dinamico. Con il Blue Yeti, sarai in grado di produrre un suono più naturale poiché i microfoni del condensatore sono in grado di raccogliere una risposta in frequenza più ampia. Tuttavia, è più sensibile, quindi raccoglierà anche uno sfondo o un rumore indesiderato. Inoltre, non sarà in grado di gestire forti esplosioni di rumore, nonché un microfono dinamico come il Podcaster Rode. Su quella nota, il Rode Podcaster, come già accennato, è un microfono dinamico. Ha un suono più “trasmesso”, con una frequenza bassa e media un po ‘potenziata, risultando in un suono più ricco, ma comunque molto chiaro. Il podcaster può anche gestire facilmente forti esplosioni di suono, come strumenti a percussione, rendendoli ideali per la registrazione di strumenti. Inoltre, può evitare che il rumore di fondo venga raccolto meglio. Quando si tratta di schemi di raccolta, il blu Yeti è semplicemente migliore, perché ha quattro opzioni tra cui scegliere: Cardioide, Bidiirezionale, Omnidirezionale e stereo. Al contrario, il Podcaster Rode ha solo un modello di pickup cardioide. Per lo streaming, la voce di registrazione o un podcast a singola persona, entrambi funzionano molto bene. Tuttavia, se stai facendo un podcast con più ospiti, conducendo un colloquio o vuoi registrare audio con imaging stereo, vorrai il blu yeti. Naturalmente, questo presuppone che utilizzerai solo un microfono per tutto. Se utilizzerai più microfoni, entrambi sono fattibili e funzionano bene.

Accessori

Il blu Yeti viene già dotato di un supporto desktop, insieme a un 3 m/10ft. Cavo USB. All’interno della casella, troverai anche alcune documentazioni e istruzioni. Il blu Yeti è un po ‘più pesante della maggior parte dei microfoni, quindi se si desidera acquistare un supporto desktop diverso o un braccio del braccio, è necessario assicurarsi che il supporto o il braccio possano supportare il peso del blu yeti. Otterrai anche un 3 m/10ft. Cavo USB, un adattatore per l’anello e alcune documentazioni e istruzioni su come utilizzare correttamente il microfono. È compatibile con la maggior parte dei bracci desktop standard e dei supporti del braccio poiché non è pesante come il blu yeti.

Verdetto

Sono entrambi microfoni USB e funzionerà alla grande come microfoni di avviamento per creatori di contenuti, streamer e podcaster. Tuttavia, per coloro che hanno un budget limitato, il Blue Yeti è la scelta più sensata poiché è molto versatile e ha anche un prezzo più conveniente. Poiché ha diversi schemi di raccolta, può essere utilizzato in modo efficace in diversi scenari e questo può davvero aiutare chiunque non abbia il budget per avere diversi microfoni nella loro configurazione. Inoltre, la qualità del suono del Blue Yeti non è terribile, in realtà è molto buona per il prezzo. Se il budget non è un problema e vuoi solo il microfono dal suono migliore, allora dovresti assolutamente scegliere il Podcaster Rode sul blu Yeti.

FAQ

📌 Il blu è buono per il podcasting?

Sì, è un microfono molto versatile che funziona bene con il podcasting. La sua versatilità brilla se hai ospiti o una discussione a tavola rotonda poiché può funzionare come un microfono bidirezionale o omnidirezionale.

📌 Qual è meglio: blu yeti o cavalcate Podcaster?

Se stai guardando puramente la qualità del suono per le registrazioni vocali, allora il Podcaster Rode è il microfono migliore. Per tutto il resto, il Blue Yeti è un degno contendente. Offre più funzionalità per meno soldi. Inoltre, la sua qualità del suono non è così lontana dal Rode Podcaster.

📌 Il Podcaster Rode è buono?

Sì, è un ottimo microfono per podcasting, registrazioni in studio e persino spettacoli dal vivo.

📌 Dovrei comprare un braccio boom?

Sebbene non sia necessario, è sicuramente bello da avere. Sarai in grado di posizionare meglio il tuo microfono per ottenere il miglior suono possibile con un braccio del braccio, e questo da solo vale la pena acquistare.