Skip to content

Blue Yeti X vs Shure MV7: Conviene risparmiare o spendere?

Che tu sia un YouTuber, Podcaster, Streamer o Asmrtist, non puoi mettere da parte la qualità audio. Perché non importa quanto ti guardi sulla telecamera, il tuo pubblico noterà sicuramente se hai scriminato il tuo microfono. Detto questo, due microfoni che possono portare il tuo audio al livello successivo sono Blue Yeti X e Shure MV7, entrambi popolari tra i creatori di contenuti. Per aiutarti a decidere quale modello è meglio per te e il tuo mestiere, ecco un confronto approfondito dei due, prendendo in considerazione il loro design, prestazioni e funzionalità aggiuntive.

Design

Il blu Yeti X è elegante e discreto, sfoggiando un look tutto nero con dettagli in argento. La sua parte più alta è assorbita da una griglia a rete metallica, sotto che sono le quattro capsule da 14 mm del microfono. Sotto la griglia, troverai la manopola multiuso che ti giri per regolare il guadagno del microfono e il volume delle cuffie. Puoi anche usarlo per fondere l’audio del microfono e del computer, nonché muto e riattivare il microfono. Questa manopola è circondata da minuscole luci a LED che fungono da metro per i livelli del microfono, una caratteristica che ti impedisce di sovraccaricare il micro si passa tra modelli Omnidirezionali, stereo, cardioidi e Figura 8. Sfortunatamente, è fin troppo facile premere accidentalmente questo pulsante, quindi è meglio fare attenzione mentre sei in streaming. Per quanto riguarda le porte, si trovano nella parte inferiore del microfono. C’è una porta USB per il cavo USB incluso e un jack per cuffie standard da 3,5 mm. Il Blue Yeti X viene fornito con la sua posizione che puoi ruotare su e giù. In alternativa, puoi usare Blue Yeti X con un supporto per microfono standard se questo è quello che preferisci. Mentre Blue Yeti X è un microfono con indirizzamento laterale, Shure MV7 è un indirizzo anteriore. Inoltre, non c’è griglia su Shure MV7. Proprio sotto il filtro pop in schiuma a vite c’è la capsula dinamica, scoperta da qualsiasi tipo di mesh di metallo. Ciò significa che non puoi davvero usare Shure MV7 senza il filtro in quanto funge da protezione della capsula. Puoi scambiarlo solo con altri colori. A proposito della capsula, ha un motivo cardioide e un intervallo di frequenza da 50Hz a 16kHz. Per quanto riguarda i controlli, c’è un pannello sensibile al tocco sotto il filtro su cui fai scorrere il dito per regolare i livelli. Fortunatamente, c’è una funzione di blocco su questa striscia di controllo per impedire qualsiasi incidenti. cuffia. Il microfono viene anche fornito con due cavi USB, vale a dire un tipo USB-A e un USB-C. È piuttosto deludente, tuttavia, che Shure MV7 non abbia la sua posizione come fa Blue Yeti X. Poiché non sarai in grado di utilizzare il microfono senza una posizione adeguata, devi sborsare almeno un ulteriore $ 10 per il supporto per microfono di Shure, il supporto del braccio boom o il supporto per treppiede desktop.

Performance

Quando è in modalità cardioide, Blue Yeti X produce registrazioni vocali nitide e chiare con una risposta a bassa frequenza più elevata. Poiché è un microfono senza DSP che non ha alcuna compressione o EQ, ha un suono più pieno rispetto ai suoi concorrenti DSP. Ciò significa più bassi e medi, inoltre puoi aspettarti che arrivino anche le mids alte. Un’altra cosa grandiosa della Blue Yeti X è la sua versatilità, grazie alla sua vasta selezione di motivi microfonici. Il modello Figura-8, ad esempio, ti consente di registrare con un’altra persona mentre ti affronti. Per quanto riguarda il modello omnidirezionale, è ottimo per registrare i suoni ambientali intorno a te. È impressionante che questo microfono abbia anche la modalità stereo. Come per Shure MV7, non è nemmeno carente nel dipartimento della versatilità. È possibile utilizzarlo con Pro-Kear in una configurazione XLR analogica oppure puoi andare in digitale e utilizzare una connessione USB. Questa flessibilità è eccezionale perché puoi registrare in studio oa casa e ottieni un’eccellente qualità audio anche se stai passando tra XLR e USB. Sebbene queste due modalità non corrispondano al cento per cento, i segnali suonano abbastanza simili e la comodità che ottieni più che compensare questo. Se hai intenzione di alternare tra queste due connessioni, potrebbe pagare per utilizzare il minor DSP possibile quando sei in modalità USB per creare lo stesso ambiente di registrazione.

Funzionalità aggiuntive

Mentre Blue Yeti X è privo di DSP e funziona come dispositivo plug-and-play con la maggior parte delle piattaforme di registrazione, viene fornito con un software chiamato Bluevoice. Con esso, hai accesso a effetti vocali e preset che dovrebbero tornare utili per i tuoi podcast, flussi e registrazioni di video e musica. Puoi applicare questi preset alle tue registrazioni e vedere quale ti piace di più e puoi anche regolare e salvarle come nuove. Il software è un bonus ordinato perché offre agli utenti funzionalità DSP senza tradire il marchio senza DSP di Blue. Nota che è necessario disporre di G Hub G o software Sherpa di Logitech da Blue per gestire Bluevoice. Similettamente, è possibile utilizzare Shure MV7 con un software chiamato Shure Motiva App. Ti consente di fare molto di più con l’MV7, incluso la messa a punto del mix di monitor mentre riproduci le tue registrazioni e persino effettuando regolazioni in tempo reale mentre si registra tramite un’altra app. Ad esempio, è possibile registrare in Garageband e modificare la compressione sull’app Motiva allo stesso tempo. Per l’avvio, c’è una vasta selezione di preset di tono e EQ con cui armeggiare sull’app. È possibile eseguire questo software sul tuo PC o dispositivo mobile.

Verdetto

Sia Blue Yeti X che Shure MV7 sono popolari nel settore per una ragione ovvia: sono potenti microfoni che offrono forti prestazioni audio. Tuttavia, il prezzo è un enorme fattore decisivo per molti e con questo aspetto, il blue yeti x è il vincitore definito per offrire un migliore rapporto qualità -prezzo. Nel caso ti stia chiedendo, Shure MV7 viene venduto a $ 311 su Amazon mentre puoi ottenere il Blue Yeti X per soli $ 170. Inoltre, la Blue Yeti X sarebbe la scelta più saggia se stai cercando un segnale puro in quanto è un microfono senza DSP. L’unico motivo per cui dovresti davvero sfoggiare su Shure MV7 è se si desidera la flessibilità di cambiare tra connessioni analogiche e digitali.

FAQ

📌 Hai bisogno di un filtro pop per utilizzare Blue Yeti X?

No, non lo fai. La griglia di Blue Yeti X e la schiuma interna sono sufficienti per ridurre i plosivi mentre si registra. Ma ovviamente, non farebbe mai male usare un filtro pop anche se non è necessario.

📌 Blue Yeti X è dotato di un supporto?

Il Blue Yeti X viene fornito con il suo supporto che puoi ruotare su e giù. In alternativa, puoi usare Blue Yeti X con un supporto per microfono standard se è quello che preferisci.

📌 Vale la pena Shure Mv7?

Shure MV7 non è il microfono più conveniente. Detto questo, offre una grande versatilità in quanto è possibile passare tra connessioni analogiche e digitali. Per questo motivo, potresti trovare una pazzia utile.

📌 Shure MV7 arriva con un supporto?

Sfortunatamente, Shure MV7 non ha un supporto. Dovresti sborsare almeno un ulteriore $ 10 per il supporto per microfono di Shure, il supporto del braccio boom o il supporto per treppiede desktop.