Skip to content

EcoFlow vs Goal Zero: Quale marca di stazione di alimentazione portatile è migliore?

Generatori di gas sono sempre stati il ​​punto di riferimento per l’energia elettrica di backup, ma sono ingombranti, pesanti, rumorosi e possono essere un dolore da mantenere. Le centrali elettriche portatili, d’altra parte, sono più compatte e leggere, producono meno rumore e sono dispositivi Plug N ‘Play a prova di folle. Ecoflow e goal zero sono due dei nomi più noti sul mercato quando si tratta di centrali elettriche portatili. Il delta Ecoflow e l’obiettivo zero yeti 1000x sono a metà dei modelli di pacchetto dei due marchi che hanno specifiche e prezzo comparabili. Ma quale è meglio e quale dovresti ottenere? Ecco la nostra revisione ecoflow e il confronto con l’obiettivo zero per aiutarti a decidere.

Design

Questi due sono sul lato più grande quando si tratta di centrali elettriche portatili. Il delta Ecoflow misura 15,7 x 8,3 x 10,6 pollici e pesa 30,9 libbre. D’altra parte, l’obiettivo zero yeti 1000x viene misurato a 10,23 x 15,25 x 9,86 pollici e pesa 31,68 libbre. Anche se sono sul lato più grande e più pesante, sono ancora abbastanza portatili poiché vengono con due maniglie su ciascun lato per un facile trasporto. Quando si tratta di costruire la qualità, questi due sono molto solidi. Realizzati con un metallo combinato e una plastica di livello industriale, entrambi sono adatti per uso esterno. Non devi preoccuparti che vengano danneggiati quando usati all’esterno. Il delta Ecoflow ha prese d’aria e ventole ai lati per raffreddare l’unità mentre è in uso. Le sue porte di input si trovano anche sul suo lato, mentre le sue porte di uscita si trovano nella parte anteriore e posteriore dell’unità. È dotato di un display LCD abbastanza grande nella parte anteriore che mostra la sua durata della batteria rimanente. Infine, l’obiettivo zero yeti ha prese d’aria al suo fianco per il raffreddamento. Tutte le sue porte sono situate nella parte anteriore, comprese le porte di input e output. Ha anche un display LCD che è un po ‘più piccolo di quello sul delta Ecoflow. L’LCD visualizza la potenza di ingresso e output, nonché la carica della batteria rimanente.

Capacità della batteria e potenza

Il delta Ecoflow ha una capacità della batteria di 1260WH e la sua uscita inverter è di 1800 watt con un aumento di un massimo di 3300 watt. Può alimentare un singolo apparecchio o dispositivo che richiede 1800 watt o più dispositivi che vanno fino a 1800 watt. Può anche alimentare qualsiasi dispositivo in grado di raggiungere 3300 watt, come gli utensili elettrici, ma solo per un breve periodo di tempo. Il delta Ecoflow ha 13 porte di uscita e punti vendita in totale. Ha sei punti vendita CA, due porte USB-A 12W, due porte USB-A 18W, due porte USB-C e una porta automobilistica. con un aumento di un massimo di 3000 watt. Ha nove porte di output in totale. Ha due punti vendita CA, due porte USB-A 12W, una porta USB-C da 18 W, una porta USB-C PD da 60 W, due uscite CC e una porta automobilistica. capacità, potenza di uscita e numero di porte e punti vendita. Poiché ha una capacità di batteria più elevata, può eseguire e caricare i tuoi dispositivi per un periodo più lungo e la sua produzione inverter più elevata significa che può eseguire più dispositivi affamati di potenza. Le due centrali elettriche hanno funzionalità di sicurezza e protezione integrate per il sovraccarico, sovracorrente e altro ancora. Con queste caratteristiche di sicurezza in atto, queste centrali elettriche sono davvero plug n ‘play.

Opzioni di ricarica

Le due centrali portatili possono essere ricaricate in tre modi: una presa a parete CA, porta automobilistica e pannelli solari. Tuttavia, i loro tempi di ricarica differiscono e il delta Ecoflow ha un vantaggio significativo qui, almeno quando vengono caricati tramite una presa a parete CA. Una delle caratteristiche di definizione del delta Ecoflow è il suo rapido tempo di ricarica. Ci vogliono solo 1,6 ore per ricaricarlo completamente tramite una presa a muro CA. Questo è molto veloce rispetto ad altre centrali elettriche portatili. Ad esempio, l’obiettivo zero yeti 1000x richiede circa 9 ore per essere completamente addebitato usando lo stesso metodo. Se vuoi accelerare il tempo di ricarica dell’obiettivo zero yeti 1000x, dovrai collegarlo a un alimentatore ad alta potenza. Quando è stato caricato tramite la porta dell’auto, le due centrali possono richiedere tra le 9-12 ore per ottenere completamente carico. Il tempo necessario per caricare completamente le due centrali elettriche tramite pannelli solari varieranno anche a seconda della potenza dei pannelli solari. Il delta Ecoflow può supportare fino a 400 pannelli solari Watt mentre l’obiettivo Zero Yeti 1000X supporta fino a 600 pannelli solari Watt.

Verdetto

È chiaro che il delta Ecoflow è migliore dell’obiettivo zero yeti 1000x. Ha una capacità di batteria più elevata 1260W e una produzione inverter più alta di 1800 watt. Al contrario, l’obiettivo zero yeti 1000x ha solo una capacità della batteria di 983Wh e una produzione di inverter fino a 1500 watt. Questi numeri non sono cattivi, ma rispetto al delta Ecoflow, sono deludenti. EcoFlow Delta ha anche più porte e punti vendita, quindi è possibile addebitare ed eseguire più dispositivi contemporaneamente. Se scegli tra queste due centrali elettriche, è un gioco da ragazzi che dovresti scegliere il delta Ecoflow rispetto all’obiettivo zero yeti 1000x.

FAQ

📌 Quanti watt è il delta Ecoflow?

Il delta Ecoflow ha una produzione di inverter di 1800 watt, con un tasso di aumento fino a 3300 watt.

📌 Dovrei mantenere il mio obiettivo zero yeti 1000x collegato?

Sebbene non sia necessario, è una buona pratica mantenerla collegata per mantenere la batteria in buona salute. Tuttavia, se ciò non è possibile, dovresti collegarlo ogni 1-3 mesi per mantenere in forma la batteria.

📌 Per quanto durerà l’obiettivo zero yeti 1000x?

L’obiettivo zero yeti 1000x ha una durata di 500 cicli all’80%+ capacità.

📌 Per quanto durerà il delta Ecoflow?

Il delta Ecoflow ha una durata di 800 cicli all’80%+ capacità.