Skip to content

Instax mini 40 vs 70 vs 90: Qual è la migliore fotocamera istantanea Fujifilm per voi?

I Mini 40, Mini 70 e Mini 90 sono tra le telecamere istantanee più popolari di Fujifilm ma non per le stesse ragioni. Per cominciare, Instax Mini 40 è una fotocamera a bordo, ma è facile per il budget e offre un’esperienza semplice. In confronto, Instax Mini 70 è un passo sopra ed è disponibile in molti colori diversi. Nel frattempo, l’instax Mini 90 può essere la fotocamera analogica più costosa della gamma, ma allo stesso modo, è il più pieno di caratteristiche. In questo mini confronto di Instax, diamo un’occhiata a come ognuno differisce dall’altro su una coppia di fronti. In questo modo, si spera che ti aiuti a prendere una decisione di acquisto più informata.

Design and Build

Per iniziare le cose, Instax Mini 40 è una specie di outlier qui in quanto è l’unico che non è ovviamente in plastica. Ha un look retrò, sfoggiando pelle in finto nero con accenti d’argento e una superficie aderente che rende più facile da trattenere, se non altro. I Mini 70 e Mini 90 sono plassichi, in qualche modo simili al Mini 11 a base di plastica luminosa. Tuttavia, ciò non significa necessariamente che siano fragili, né si sentono economici. In effetti, è facile dire che sono ben costruiti quando li tieni. Di tre, solo i mini 70 e il mini 90 hanno uno schermo LCD. Ciò può tornare utile a volte poiché tiene traccia dei rimanenti scatti e durata della batteria. A proposito, una delle maggiori differenze quando si tratta di Instax Mini 70 vs 90 è la batteria, poiché quest’ultima è l’unica che è ricaricabile. Per il record, il Mini 70 utilizza due batterie CR2/DL CR2 e Mini 40 Due AA. Mentre tutte sono compatte e portatili, il Mini 40 è relativamente più grande. Ma come accennato, ha una superficie strutturata, quindi non è ingombrante da trattenere nonostante le sue dimensioni. È anche il più pesante a 330G, mentre i Mini 70 e Mini 90 pesano 281G e 296G, rispettivamente. Come per le opzioni di colore, il Mini 40 non offre molta scelta, poiché è solo in nero. Al contrario, il Mini 70 è disponibile in un’ampia varietà, tra cui giallo, rosso, blu, bianco, nero, nero, menta, verde, arancione e viola. Infine, il Mini 90 è disponibile in nero, marrone o rosso.

Modalità di tiro

Confrontando Instax Mini 40 vs 90 può essere riassunto fino alla prima che è più una fotocamera istantanea di base e la seconda controparte piena di funzionalità. D’altra parte, il Mini 70 può essere considerato come un posto nel mezzo in questo senso. Ciò è stato detto, il Mini 40 ha ancora molte modalità di tiro, tra cui esposizione automatica, flash, modalità selfie e modalità macro. Il Mini 70 si basa su quello con una modalità orizzontale, la modalità chiave HI e il flash di riempimento. Ma tra i tre, il Mini 90 ha il maggior numero di modalità: esposizione automatica, flash con modalità di riduzione degli occhi rossi, modalità selfie, modalità macro, modalità paesaggio, doppia esposizione, modalità chiave HI e modalità chiave bassa. È anche l’unico con esposizione a lampadina, e proprio come il Mini 70, ha anche un timer. Un altro vantaggio che il Mini 90 ha è che ha due pulsanti dell’otturatore: uno sul davanti e un altro sul lato. Grazie a tale configurazione, è naturale sparare non solo in modalità ritratto ma anche in orientamento paesaggistico.

Film Tipo

Essere nella stessa gamma, Instax Mini 40, Mini 70 e Mini 90 Usano tutti i mini film. Bollendo in Instax Mini vs Wide Films, il primo è più piccolo e il secondo è più grande. Per l’esattezza, il mini pellicola misura 86 mm x 54 mm in cui l’immagine occupa 62 mm x 46 mm di spazio. Il film largo è doppio di larghezza, misurando 86 mm x 108 mmm e ha una dimensione dell’immagine di 62 mm x 99 mm. C’è anche un’altra variante: The Square Film, che ha una dimensione del film di 86 mm x 72 mm e un’area dell’immagine di 62 mm x 62mm. Attualmente, il mini film ha il supporto più ampio, lavorando con cinque telecamere e due stampanti. E ha una grande varietà di cornici e colori, tra cui cornice nera, monocromo, foglio di contatto e altri design. L’ampio film non è così popolare, ma ciò non sorprende. Dopotutto, c’è solo una fotocamera che la supporta.

Verdetto

Tutto considerato, Instax Mini 90 è la nostra raccomandazione semplicemente perché ha un sacco di modalità di tiro e due pulsanti dell’otturatore per tiro più facili sia nel paesaggio che negli orientamenti dei ritratti. Inoltre, ha una batteria ricaricabile da avviare, quindi non è necessario acquistarne una nuova e sostituirlo per anni a venire. Certo, potrebbe mancare di funzionalità, ma non rompe la banca e tuttavia può offrire un’esperienza utente decente con le sue modalità di tiro, anche se sono limitate. Per non parlare del fatto che il suo design retrò è un bel tocco. Instax Mini 70 è ancora una buona opzione se stai cercando più funzionalità di ciò che il Mini 40 può offrire, ma potrebbe essere meglio scegliere il Mini 90, considerando la differenza di prezzo tra i due è piccola.

FAQS

📌 L’instax Mini 90 è ricaricabile?

Sì, Instax Mini 90 ha una batteria ricaricabile che dovrebbe durare fino a 10 pacchetti di pellicole o 100 foto su una singola carica, secondo Fujifilm.

📌 Qual è la differenza tra Instax Mini 90 e 40?

Le maggiori differenze sono l’instax Mini 90 ha una batteria ricaricabile e più modalità di tiro, tra cui l’esposizione alla lampadina, la modalità orizzontale e la doppia esposizione. Ha anche un timer, che manca a Instax Mini 40.

📌 Qual è la differenza tra Instax Mini 90 e 70?

La differenza principale è che Instax Mini 90 ha una batteria ricaricabile. Sono simili in molti modi, dalla loro velocità dell’otturatore alla loro gamma di messa a fuoco, ma il Mini 90 ha anche caratteristiche come l’esposizione alla lampadina e più modalità di tiro.

📌 Qual è la differenza tra Instax Mini 40 e 70?

L’instax Mini 40 ha meno modalità di tiro e una velocità dell’otturatore da 1/2 a 1/250 di secondo, mentre Instax Mini 70 ha modalità aggiuntive come la modalità paesaggista e la modalità hi -key, nonché un timer.