Skip to content

Logitech G Pro X vs Corsair Virtuoso: Confronto tra le migliori cuffie da gioco

Come due cuffie da gioco a prezzi allo stesso modo, Logitech G Pro X e Corsair Virtuoso sono spesso paragonati tra loro. Entrambi hanno una qualità e caratteristiche audio di prim’ordine, e se hai ridotto le tue scelte per questi due, allora sei su una buona pista. Mentre sono entrambe lattine premium a sé stanti, hanno le loro uniche punti forti. In parole povere, G Pro X è migliore per lunghe sessioni di gioco ed è supportato da software robusto. D’altra parte, il virtuoso di Corsair ha prestazioni e flessibilità grezze da abbinare. Questo, ovviamente, è solo la punta dell’iceberg.

Design e comfort

In termini di qualità e aspetto costruttive, entrambi Scream Premium. Nessun dubbio a riguardo. Logitech G Pro X e Corsair Virtuoso sono realizzati con acciaio e alluminio solido e hanno un peso rassicurante che mostra la loro durata. Ora la G Pro X non assomiglia al tuo tipico auricolare da gioco. Contrariamente al solito, sfoggia un aspetto discreto ed elegante. In effetti, ha un’atmosfera della vecchia scuola a causa del suo fattore di forma, ma sembra ancora moderno e fresco, in parte grazie all’alluminio spazzolato sui suoi pannelli. Inoltre, ha un sacco di dare, permettendoti di ottenere una vestibilità buona e confortevole. Come il virtuoso vanta un design senza pretese. Anche se ha l’illuminazione RGB, è sottile e raffinata. Vale la pena ricordare che esiste anche una versione SE, e tra le altre cose, che aggiunge piastre e micro-perforazioni aurico G pro x e round per il virtuoso. Questo i cuscini auricolari soggettivi, ma ovali, sono generalmente accettati per essere più difficili da trovare quel punto debole con. Tuttavia, di solito sono più a loro agio perché in genere hanno meno punti di pressione, ma dipende davvero dalle orecchie della persona. Detto questo, queste cuffie non sono così comode per le persone con grandi orecchie poiché i cuscini con cui vengono spediti sono un po ‘sottili, ma nonostante ciò, G Pro X fa un lavoro migliore qui a causa della sua forma ovale. Se non altro, Logitech lancia anche un paio di auricolari in stoffa extra con le lattine da gioco, il che è un bel tocco.

Performance audio

Alla prefazione, Logitech G Pro X ha varianti cablate e wireless. Quello wireless utilizza la frequenza a 2,4 GHz per la connettività, lo stesso del virtuoso Corsair. Fondamentalmente, puoi aspettarti una forza di segnale affidabile e una latenza audio poca o nessuna qui. I driver di neodimio da 50 mm di casa da 50 mm e hanno un ampio intervallo di risposta in frequenza, ma il virtuoso prende la torta andando a 40kHz. Inoltre, ha una risoluzione audio di 96kHz quando è collegata tramite USB a un PC per un suono ad alta fedeltà, che è un notevole gradino da 48kHz in modalità wireless o quando è collegato tramite un cavo da 3,5 mm. In sostanza, i due possono offrire dove conta, ma il virtuoso elimina il G Pro X. Entrambi hanno un eccellente suono surround 7.1 che funziona bene in giochi come e, ed è facile dire da quale direzione provengono colpi di arma da fuoco e cose del genere. L’audio posizionale può essere abilitato sull’hub Logitech G per la gelida ICUE G Pro X e Corsair per il virtuoso, che, secondo lo stesso modo, significa che è disponibile solo sul PC. Si noti che il cablato G Pro X viene fornito con un DAC USB per un audio migliorato e l’accesso a funzionalità come questa. Come per i loro microfoni, G Pro X ne usa uno con un modello di raccolta cardioide. Nel frattempo, lo standard e il Virtuoso SE utilizzano microfoni onnidirezionali da 4 mm e 9,5 mm, rispettivamente. Sulla calassa G Pro X, il pulsante Mute Mute si trova sul cavo predefinito insieme ai controlli del volume e sulla versione wireless sono sul tappo auricolare. Al contrario, il virtuoso ha il suo pulsante muto seduto sul suo microfono stesso. Le cuffie hanno anche Sidetone, che è regolabile nel loro software di accompagnamento. Tuttavia, il virtuoso ha una caratteristica elegante che ti consente di accenderlo e spegnerlo tenendo premuto il pulsante Mute Mute. Tuttavia, G Pro X ha effetti Blue Vo! Ce, il che gli dà il vantaggio quando si tratta di prestazioni del microfono (ne parleremo tra poco).

Altre caratteristiche

Uno dei maggiori vantaggi del virtuoso di Corsair è che può essere usato cablato o in modalità wireless, come implicito in precedenza. Ciò lo rende abbastanza flessibile che funzionerà su qualsiasi piattaforma, da console e PC a tablet e smartphone con una porta da 3,5 mm. Nel caso di Logitech G Pro X, è possibile utilizzare solo la variante wireless sui dispositivi con cui il suo dongle USB può funzionare. Ciò significa che non può essere utilizzato sul tuo smartphone o su Xbox One, che supporta solo cuffie wireless che sono state create specificamente per questo. D’altro canto, gioca bene con il PC e PlayStation 4. Va da sé che puoi usare la versione cablata su qualsiasi dispositivo con un jack da 3,5 mm. Come notato, G Pro X è alimentato dal logitech G Hub E Blue Vo! CE, che è qualcosa che potresti trovare nel microfono blu Yeti X. Quello che otterrai qui sono i controlli granulari sull’audio del microfono. In particolare parlando, avrai accesso a un equalizzatore vocale e altre impostazioni come il livello di gate, il deesser e il compressore. Uno fa esplodere l’altro dall’acqua nella durata della batteria. Entrambe le cuffie sono valutate per durare fino a 20 ore con una singola carica. Inutile dire che stiamo parlando di G Pro X Wireless qui e non della variante cablata.

Prezzi e valore

Direttamente dalla mazza, il Logitech G Pro X cablato è molto meno costoso del virtuoso Corsair, ma il wireless G Pro X è solo più economico di un po ‘di un po’. Considerando le opzioni di connettività del virtuoso, non è un tratto dire che dà più botto per il dollaro, anche se ha il prezzo più alto. Dopotutto, puoi usarlo su piattaforme cablate o in modalità wireless, quindi non avrai bisogno di un auricolare per PC e PS4 e un altro per i dispositivi mobili. Per ribadire, il cablato G Pro X può essere utilizzato solo con dispositivi che hanno una porta da 3,5 mm e la variante wireless funziona solo con dispositivi che supportano il suo dongle USB.

Verdetto

Probabilmente, due dei fattori più importanti in un auricolare sono l’audio e il comfort e le caratteristiche ed estetiche aggiuntive arrivano un secondo vicino. È una storia diversa con cuffie wireless, tuttavia, poiché ora sono prese in considerazione la compatibilità e la connettività. A quella nota, Logitech G Pro X è il miglior aspetto dei due, ed è più comodo l’avvio. Inoltre, ha gli effetti Logitech G Hub e Blue Vo! CE per inclinare le scale a suo favore. In confronto, il virtuoso Corsair ha opzioni di connessione migliori e un suono migliore a causa della sua più ampia gamma di risposta in frequenza e della risoluzione audio a 96kHz quando è collegato tramite USB, ma non è la coppia più comoda di lattine da gioco in circolazione.

FAQS

📌 Logitech G Pro X ne vale la pena?

Sì, Logitech G Pro X non ha un bell’aspetto, ma anche suona bene. Inoltre, è comodo da indossare per lunghe sessioni di gioco e ha supporto per il logitech G hub con effetti blu vo!

📌 Il virtuoso Corsair vale l’acquisto?

Sì, il virtuoso di Corsair è flessibile in quanto può essere utilizzato cablato o wireless su piattaforme. Ha anche un ampio intervallo di risposta in frequenza ed è in grado di essere audio ad alta fedeltà con una risoluzione di 96kHz tramite una connessione USB.

📌 Il wireless Logitech G Pro X può essere utilizzato?

NO, la porta USB-C sul wireless Logitech G Pro X è solo per la ricarica.

📌 Il wireless Logitech G Pro X può essere utilizzato su console di gioco come Xbox One e PS4?

Sì e no. Mentre Logitech G Pro X Wireless funzionerà su PlayStation 4 e PC, non è compatibile con Xbox One.