Skip to content

Turtle Beach Recon 70 vs 200: Confronto tra cuffie da gioco economiche

The Turtle Beach Recon 70 e Recon 200 sono due cuffie da gioco che possono adattarsi a qualsiasi budget. Nessuno dei due strillati neanche su nulla. Nonostante i loro punti a basso prezzo, hanno un suono decente e un supporto di qualità e multipiattaforma. Tra i due, la differenza principale è che la Recon 200 ha alcuni aggiornamenti nel Recon 70 qua e là. A questo, decidere quale ottenere si riduce davvero al fatto che tu voglia quei miglioramenti o meno.

Disponibili

Direttamente dal pipistrello, la Recon 70 ha un microfono flip-to-mute, nonché un intervallo di frequenza da 20 Hz a 20 kHz e 40 mm di neodimio. È compatibile con quasi qualsiasi piattaforma da avviare, da Xbox One e PlayStation al PC e ai dispositivi mobili con un jack audio. Il Recon 200 ha anche tutti quelli, ma si basa su Recon 70 con un aumento dei bassi sempre attivi e amplificatori alimentati a batteria. Turtle Beach pubblicizza queste come caratteristiche evidenziali, ma si tratta o meno di vantaggi. Per i principianti, i miglioramenti che il “suono amplificato” porta sul tavolo sono in qualche modo impercettibili. In tal caso, è davvero più un inconveniente di ogni altra cosa poiché non puoi usarlo senza accusa. Per lo meno, ha una durata della batteria nominale di 12 ore e può persino durare più a lungo, secondo i rapporti degli utenti. Puoi anche usarlo mentre è collegato in modo da Non è chiaro a cosa serva esattamente, ma probabilmente è per il suo supporto Sonic di Windows. Per il record, funzionerà con Nintendo Switch e Mobile in entrambi i casi.

Performance

In Gaming, la Recon 70 è piuttosto alla pari per il corso, il che significa che otterresti ciò che ti aspetteresti da una coppia standard di cuffie stereo. Sorprendentemente, si discosta dalle tipiche lattine di gioco che aumentano troppo il basso. In altre parole, i bassi non sono opprimenti, rendendo un’esperienza di ascolto piuttosto equilibrata. Il suo microfono è anche decente per il suo prezzo. In tempo, il Recon 200 ha bassi solidi, il che è buono se vuoi, diciamo, EDM. Il fatto è che non puoi disattivare la sua funzione di boost dei bassi, quindi non puoi attenuarla se vuoi. In questo senso, non è esattamente flessibile. A sua difesa, può fornire medi e massimi con precisione, nonostante i minimi minacciano invariabilmente di annegarli. Il suo microfono è anche più chiaro rispetto ai Recon anni ’70. È anche variabile, quindi puoi sentirti su di esso e regolare il volume della tua voce di conseguenza. Per farla breve, i tuoi compagni di squadra ti ringrazieranno. Quando arriva all’audio direzionale, supportano entrambi Windows Sonic e Dolby Atmos. Le loro prestazioni qui sono sovvenzionate rispetto alle loro controparti sul mercato, ma non sottrae davvero dall’esperienza. Certo, i segnali audio possono tornare utili, ma dipende dal fatto che tu ascolti per loro o no. Ma non meno importante, i due hanno anche un isolamento medio. Sebbene sia molto diverso dalla cancellazione del rumore attivo, possono fare un lavoro A-OK per tenere fuori suoni indesiderati.

Design e comfort

Proprio guardando uno dei due, puoi immediatamente dire che sono cuffie da gioco. Tuttavia, la Recon 70 è probabilmente più lampeggiante, ma dipende dall’opzione di colore. A proposito di, si presenta in più varianti di Recon 200, che è disponibile solo in bianco o nero. Ora la Recon 70 è in plastica a pieno titolo, ma non sembra economico o qualcosa del genere. È anche leggero e dotato di ammortizzazione morbida, rendendolo perfetto per ore di gioco. D’altra parte, la Recon 200 ha una fascia rinforzata con metallo. Inutile dire che è più robusto della Recon 70. In ogni caso, è comodo, ma a un certo punto è stancante da indossare. Può essere ancora una buona coppia per lunghe sessioni di gioco, però. Entrambe hanno una vestibilità aderente e anche un sacco di giù, quindi probabilmente ti adatteranno bene indipendentemente dalla forma della tua testa.

Verdetto

Mentre la Recon 200 è presumibilmente il migliore auricolare, raccomandiamo Recon 70. È più conveniente e offre prestazioni più equilibrate e comfort migliore, anche se ha un design interamente in plastica, la Recon 200 ha più funzionalità , ma la seccatura di dover caricarlo a causa del suo “suono amplificato” può trasformarsi in un vero fastidio lungo la linea. Per non parlare del fatto che il suo potenziamento di bassi sempre attivi lo spinge al territorio tipico-gaming-cofano. Tuttavia, è ancora un buon acquisto se non ti dispiace i “problemi” o, meglio ancora, trovali belli da avere.

FAQ

📌 La Turtle Beach Recon 70 è buona?

Sì. Per un auricolare da gioco sub $ 40, Recon 70 offre una qualità del suono decente e una vestibilità confortevole che ti permetterà di giocare per ore e ore senza stancarti.

📌 La Turtle Beach Recon 200 è buona?

Sì. La Recon 200 non è solo conveniente, ma ha anche una buona qualità costruttiva. Oltre al PC, è anche compatibile tra le console, da Xbox One e PlayStation a Nintendo Switch.

📌 La Turtle Beach Recon 70 e Recon 200 ha un suono surround?

Sì, la Recon 70 e la Recon 200 supportano Windows Sonic e Dolby Atmos.

📌 Devo caricare la Turtle Beach Recon 200?

Sì. Nonostante sia cablato, dovrai caricare la Recon 200 e non puoi usarla quando è svuotata. Tuttavia, ha una durata della batteria fino a 12 ore e puoi persino usarla mentre è collegato.

📌