Skip to content

Waterpik vs Hydrofloss: Confronto tra i migliori irrigatori orali

Waterpik e Hydrofloss sono due dei più noti irrigatori orali del mercato. Ognuno usa diverse tecnologie di pulizia, ma hanno deciso di fare praticamente la stessa cosa: sbarazzarsi della placca e dei detriti alimentari tra i denti e dalla linea gum. , quale dovresti ottenere? Confrontiamo i due su un paio di fronti importanti per aiutarti a decidere.

Modelli

Per iniziare le cose, Waterpik ha dozzine di opzioni tra cui scegliere. Ha fili d’acqua controsoffitto e cordless, nonché modelli progettati per bambini o per sbiancare i denti. Inoltre, c’è anche lo spazzolino filo interdossico di Sonic-Fusion e il kit di cura completa che include un filo d’acqua e uno spazzolino da denti sonoro. Nel frattempo, Hydrofloss ha solo un modello, ma rende più semplice la raccolta di un intero accordo. Nella gamma di Waterpik, il Nano e il cordless Express sono all’estremità più bassa dello spettro dei prezzi per le categorie di controcede e cordless, rispettivamente. Mentre questi possono fare il trucco nella maggior parte dei casi, ci sono scelte migliori disponibili, vale a dire l’Acquario. È l’irrigatore orale per molte persone, e anche per una buona ragione. Prima di tutto, non rompe la banca, eppure ha molte funzionalità, come una modalità di massaggio e un timer e un pacer.

Performance

Come notato, Waterpik e Hydrofloss adottano un approccio diverso nella pulizia dei denti. Per cominciare, Waterpik utilizza la pressione dell’acqua e gli impulsi. Secondo l’azienda, è meglio dei flussi costanti che altre controparti nell’uso del mercato. D’altra parte, Hydrofloss utilizza non solo pressione e pulsazione, ma anche magnetici, sostenendo che ciò lo rende il 64 percento più efficace degli irrigatori orali non magnetici. Direttamente dalla bocca del cavallo, i magnetici impediscono ai batteri di attaccarsi ai denti, riducendo l’accumulo generale della placca. Ciò è detto, si può considerare che l’idrofloss è migliore, ma in un certo senso, non è flessibile come le offerte di Waterpik. Ad esempio, il dispositivo di Hydrofloss ha una pressione massima di 60 psi, fornendo 1.200 impulsi al minuto. Al contrario, le offerte di Waterpik variano a questo proposito. Altri possono andare fino a 100 psi, ma i fili d’acqua controsoffi hanno una frequenza di impulso di 1.400 al minuto e i modelli cordless da 1.200 a 1.300 al minuto. Ultimo ma non meno importante, Waterpik utilizza un cursore on-and-off per la maggior parte dei suoi modelli e, probabilmente, è meglio di un pulsante, che ha l’idrofloss.

punte e caratteristiche

Quando si tratta di punte, Waterpik ha un’ampia varietà. Per cominciare, c’è la classica punta del getto, la punta ortodontica per le parentesi graffe, la punta del cercatore di placca per le aree difficili da raggiungere e la punta tascabile per le tasche parodontali. Inoltre, c’è la punta della protesi da protezione, la lingua e la punta dello spazzolino da denti, che sono già autoesplicative. L’idrofloss mantiene le cose relativamente più semplici con tre punte primarie: punte quotidiane, punte tasca ortodonzia. Porta anche cannule per l’irrigazione sotto le gomme. Dove si distingue Waterpik è in caratteristiche. Alcuni modelli come l’Acquario hanno cose come una modalità di massaggio per promuovere una circolazione sana nelle gengive e un timer e un pacer per garantire una pulizia uniforme.

Prezzo

A seconda del modello, Waterpik può essere più conveniente o più costoso dell’idroflusa. Tuttavia, i fili d’acqua come l’Acquario più votato possono dare una migliore cassa per il dollaro. Dopotutto, costa meno e viene fornito con molte funzionalità e suggerimenti per una completa esperienza Waterpik. Tuttavia, la differenza non è poi così grande. Entrambi i marchi lanciano tra uno e tre anni di garanzia. Nel caso di Waterpik, la lunghezza dipende dal dispositivo. Con Hydrofloss, gli acquirenti hanno la scelta di ottenere uno o tre anni e inutile dire che quest’ultima opzione è più costosa. I due offrono anche una garanzia di rimborso di 30 giorni, quindi c’è.

Verdetto

Tutto considerato, dovremo andare con Waterpik qui. Ha più opzioni per adattarsi a qualsiasi budget e più suggerimenti tra cui scegliere, per non parlare del fatto che funzionalità come un timer e un pacer possano tornare utili. Ma Hydrofloss non è senza il suo fascino. Come notato, il suo punto di forza principale è il magnetico, che impedisce ai batteri di aderire ai denti. Tuttavia, non supera i vantaggi di Waterpik in termini di opzioni, prestazioni, funzionalità e prezzo.

FAQ

📌 I poveri di acqua sono efficaci come il filo interdentale?

Waterpik afferma che i fili dei fili d’acqua sono più efficaci del 51 % nel ridurre la gengivite, due volte più efficaci nel ridurre il sanguinamento gengivale e il 29 percento più efficace per rimuovere la placca rispetto al filo interdentale.

📌 Quale irrigatore orale è il migliore?

L’Acquario Waterpik è considerato il miglior irrigatore orale complessivo sul mercato. Questo perché è piuttosto conveniente, viene fornito con molte funzionalità e consigli e pulisce a fondo denti e gengive.

📌 Qual è la differenza tra Waterpik e Hydrofloss?

Waterpik e idrofloss usano la pressione dell’acqua e le pulsazioni per pulire denti e gengive, ma solo quest’ultimo usa magnetici, che impediscono alla placca di aderire ai denti. Tuttavia, Waterpik ha più opzioni, funzionalità e suggerimenti.

📌 I dentisti raccomandano i fili d’acqua?

Secondo l’American Dental Association, i flosse idrici possono sbarazzarsi efficace della placca. È meglio scegliere marchi di irrigatori orali con il sigillo di accettazione ADA come Waterpik.